Giorgia e la sua scelta di vita

  • Giorgia aveva 21 anni la notte del 16 settembre.

Un incidente ha fermato la sua vita e i suoi 'sogni danzanti'.

Si è parlato molto di lei in queste ore perché è la ragazza che ha donato i suoi organi. Li ha donato lei, per sua scelta. In particolare Giorgia ha donato il proprio viso. Per la prima volta in Italia si è tentata un’operazione, quella del trapianto del volto che, purtroppo, non è andata a buon fine.

Rocco il suo papà ci racconta che Giorgia ha deciso di diventare donatrice per scelta rinnovando la sua carta d'identità.

Infatti da alcuni anni a Roma è possibile diventare donatori apponendo la dicitura 'donatore di organi e di tessuti' sulla propria carta d' identità.

Una vera e propria rivoluzione di civiltà, resa possibile grazie ad una mia delibera assolutamente innovativa, che per prima in Italia sanava nel 2012 un ritardo legislativo (ancora in essere) e che (per fortuna) altri comuni stanno adottando.

Ancora oggi molti sindaci mi stanno contattando per avere consigli sul come attuarla.

La politica diventa labellapolitica quando esce dallo squallido teatrino al quale ci sta abituando, quella dei tweet e delle cene e contro cene, e entra nella vita quotidiana delle persone, cambiandola, migliorandola o come nel caso di questa delibera salvandola.

In genere fatico sul tema 'autostima' perché penso che si può fare sempre di più e meglio (...) ma devo dire che di questa delibera sono molto molto orgoglioso. Sono su un treno verso Faenza per un viaggio di lavoro e leggendo l'intervista struggente di un papa' che non può più baciare la sua principessa mi sono commosso. Sono sempre più convinto di quanto, volendolo, potrebbe essere alta la politica soprattutto quando incontra le belle persone...

I commenti sono chiusi

Facebook